Chef TERVI

La principali caratteristiche sono senza dubbio il tipico sapore amarognolo e la consistenza croccante. Ricche di vitamine e sali minerali, apportano notevoli benefici all’organismo e rappresentano un contorno fresco e gustoso.

Pulire le Puntarelle con il taglia puntarelle e metterle in acqua e ghiaccio al fine di perdere un po’ del loro amaro e diventare belle fresche con il ciuffetto arricciato che è  tipico della puntarella romana

 

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg puntarelle
  • 8 filetti d’acciuga sott’olio
  • 3 cucchiai aceto bianco
  • 10 cucchiai olio extra vergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio sale e pepe q.b.

Procedimento

  1. Mondate e pulite con cura il cespo di cicoria catalogna: dividete la parte esterna e dura del cespo dai germogli interni più teneri (le puntarelle).
    Tagliate la base più dura e lavate bene le puntarelle sotto acqua corrente.
  2. Passatele ora nell’apposito accessorio che le dividerà in teneri ciuffetti
  3. Mano a mano che le tagliate, mettetele  in una ciotola colma di acqua e ghiaccio e lasciatele riposare per almeno 1 ora e mezza.

Preparate nel frattempo il condimento: Mettere l’aglio insieme alle acciughe in un mortaio e ridurre in poltiglia con l’apposito pestello, unite l’olio e l’aceto e sbattete energicamente con una forchetta .Scolate molto bene le puntarelle, conditele con l’emulsione saporita in una insalatiera in modo si uniformi tutto e servite!

puntarelle

 

Print Friendly

 

Leave a reply

 

Your email address will not be published.